Visita guidata alla mostra di Ingres a Milano

Visita guidata alla mostra di Ingres a Milano

Sabato 13 aprile 2019

Palazzo Reale – Milano

Partenza da Sarcedo (VI) ore 8:00 in bus. Fermate supplementari (su prenotazione): Dueville –  Vicenza – Verona.

Max. 25 partecipanti.

Organizziamo con partenze in Bus da Sarcedo (VI) la Visita guidata alla Mostra Ingres e la vita artistica al tempo di Napoleone, proposta a Palazzo Reale a Milano.

La mostra Ingres e la vita artistica al tempo di Napoleone presenterà al pubblico italiano l’artista che più di ogni altro si è ispirato a Raffaello e nello stesso tempo vuole restituire alla vita artistica degli anni a cavallo del 1800 la sua carica di novità. Con una particolare attenzione a Milano, che in quella fase di riorganizzazione politica e artistica ebbe un ruolo fondamentale. In una stagione di grande prosperità, la città fu fortemente rimodellata nei suoi monumenti, nei suoi spazi verdi e nelle infrastrutture urbane, a partire dalla nuova Pinacoteca di Brera.

Jean Auguste Dominique Ingres, nasce nel 1780 nel sud-ovest della Francia, a Montauban. Fin da piccolo dimostra un talento straordinario per il disegno. Dal 1797 è a Parigi nella cerchia di Jacques-Louis David.  Nel 1800 concorre per il prix de Rome e nel 1806, dopo aver completato il grande Napoleone in costume sacro, è finalmente a Roma, dove può approfondire gli studi e la passione per Raffaello. Inviato in Italia sotto l’Impero e poi coinvolto nei cantieri imperiali di Roma, Ingres decide di restare «italiano» fino al 1824, per tornare più avanti a dirigere Villa Medici.

Visita guidata alla mostra di Ingres a Milano

Il suo percorso è singolare e sorprendente.  Realista e manierista al contempo, egli affascina tanto per le sue esagerazioni espressive quanto per il suo gusto del vero.

L’esposizione milanese, comprende oltre 150 opere, di cui più di 60 dipinti e disegni del grande maestro francese e si sviluppa in varie sezioni. La prima parte mette in evidenza l’invenzione del nuovo linguaggio figurativo tra l’Ancien Regime e la Rivoluzione Francese di cui è protagonista David insieme ai suoi allievi più vicini, con un lessico fatto di corpi virili e di una grande energia. Ma “l’uomo nuovo” che questi dipinti intendono rappresentare si esprime anche attraverso l’evoluzione del ritratto.

Con la mostra, il pittore delle odalische, nella sua modernità, svela anche la sua italianità, un’impronta che fa di lui una figura fondamentale della vita artistica prima, durante e dopo l’Impero.

Per ulteriori informazioni chiamaci al numero

0445.1752874

Costo: 65 €

Il prezzo include a/r in bus per Milano, la visita guidata con un’esperta d’arte, l’ingresso al museo e il microfonaggio